Gli inceneritori nel pordenonese contaminano il territorio?

Sabato 10 novembre 2018 si è svolto il convegno al Centro Culturale Aldo Moro di Cordenons (PN): GLI INCENERITORI DEL PORDENONESE CONTAMINANO IL TERRITORIO?
Conoscere per vivere in modo consapevole. Moderatore: Giorgio Simonetti – Giornalista professionista, La Città-Pordenone.

Sono intervenuti: il Dr. Federico Grim, biologo: 7 anni di analisi e 21 polli fuorilegge: l’inquinamento da furani, diossine e PCB nel maniaghese; il Prof. Mauro Tretiach, docente di Biomonitoraggio ambientale, Università di Trieste: Attività industriali e inquinamento da mercurio a Spilimbergo; il Prof. Roberto Fornasier, già titolare della cattedra di Chimica organica, Università di Padova: Una lettura della problematica pordenonese alla luce del caso cementificio “Rossi” di Pederobba (TV); l’Ing. Franco Sturzi , Direttore Scientifico ARPA FVG: I risultati del campionamento dei suoli nel maniaghese; il Prof. Pierluigi Barbieri, docente di Valutazione del rischio chimico, Università di Trieste: Integrare informazione analitica per comprendere processi ambientali, supportare decisioni, comunicare.

L’incontro è stato organizzato in collaborazione con: Terraè – officina della sostenibilità – Pordenone, Associazione Naturalistica Cordenonese, Lega Abolizione Caccia – Friuli Venezia Giulia, DAS – Diritto ad una Alimentazione Sana // Pordenone, Legambiente Pordenone, Astore, Progetto Pellegrin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *